Qualità e certificazioni

Affidabilità e qualità: al massimo livello per requisiti progettuali e standard qualitativi.

Fin dall’inizio dell’ attività la Direzione ha perseguito l’obiettivo della soddisfazione del Cliente ponendo sempre molta attenzione ai segnali provenienti dal Mercato e soprattutto a quelli provenienti dai Clienti diretti. Per garantire la continuità dell’azienda nel medio e lungo periodo e la continuazione dei rapporti di collaborazione con i clienti,i dipendenti ed i fornitori, la Direzione della CHIARINI MACHINING srl basandosi sui propri punti di forza quali, flessibilità, reattività ed esperienza e formazione del proprio personale, promuove il miglioramento continuo enfatizzando la prevenzione dei difetti e la riduzione della variabilità e delle perdite nella catena di fornitura; a tale scopo l’azienda intende operare in ossequio ai requisiti del sistema di gestione della qualità, come stabiliti dalla specifica tecnica UNI 9001:2008 come indicato dalle linee guida

La qualità fatta standard

I requisiti progettuali e gli standard qualitativi sono ai massimi livelli in tutte le fasi di progettazione, programmazione, industrializzazione, fabbricazione e controllo sia visivo che di metrologia. Ogni componente fabbricato in azienda passa test severissimi per garantire l’affidabilità che, spessissimo, deve andare a garantire il corretto funzionamento di un assieme o di un sotto-assieme, in settori estremamente difficili e delicati. Tutto questo richiede ai nostri operatori grandissime competenze tecnologiche di concerto anche con il controllo di tutta la filiera dei nostri partner esterni.

Comprendere e soddisfare i requisiti, presenti e futuri, espressi ed impliciti, dei clienti

Chiarini Machining s.r.l si è creata una grande esperienza nel poter certificare i suoi componenti prodotti in accordo con le certificazioni IATF 16949 ISO 9001/2015 sia in ambito civile che militare.

Quest’ultimo settore prevede certificazioni ad hoc e provvedimenti autorizzativi Ministeriali, a mente dell’articolo 28 del T.U.L.P.S. che l’azienda è riuscita ad ottenere nel tempo, comprovando la propria qualità ed organizzazione, anche su specifiche MIL-STD/MIL-PRF/MIL-SPECS.

Prendere decisioni basate su dati di fatto certi ed analizzati con metodi appropriati.

Il comparto della difesa inoltre deve poter miscelare spesso un processo “tradizionale artigianale” con l’estrema tecnologia avanzata. In questo la Chiarini Tornerie, proprio per la delicatezza del settore, ha opportunamente dedicato un reparto completamente a parte, mantenendolo sempre all’interno della struttura dell’Headquarter per garantire il controllo assoluto. Anche in questo caso i continui investimenti dell’azienda sono finalizzati al compimento dei vari progetti.

Le linee guida

I criteri della Politica di cui sopra, redatti dalla Direzione, in accordo con l’amministratore,   sono posti all’attenzione dei dipendenti per far si che, ognuno nell’ambito delle proprie mansioni e competenze, applichi gli obiettivi contenuti.

La Direzione si impegna anche a rivedere la Politica, in occasione del Riesame periodico della Direzione e della definizione del Piano strategico, per accertarne l’idoneità ed a diffonderla e sostenerla impiegando le risorse e gli strumenti opportuni.

Sustainability